Giancarlo Picone

btf

Gaincarlo Picone

Compositor, matte painter

Sciacca
Nato a Sciacca (AG) nel 1987.
Laureato in STAMS – scienze e tecnologie arte, moda e spettacolo presso l’università degli studi di Palermo.

Ha conseguito un Master in Cinema d’animazione – compositor /Vfx artist presso Studiorain.
Ha frequentato il Master Nuke Effetti Speciali presso l’accademia Vfx Wizard.
Appassionato fin da giovanissimo al mondo del cinema e della fotografia ha realizzato lungometraggi, documentari, videoclip musicali e pubblicitari, lavori in matte painting, motion graphic, compositing.

Ha realizzato varie puntate di un format televisivo per un’emittente locale nelle fasi di produzione e post produzione, curandone le riprese, il montaggio e la regia.

Fabio Tomassetti

face_mistery

Fabio Tomassetti

Visual effect supervisor

Roma

Scheda in fase di Aggiornamento

Stefano Susco

face_mistery

Stefano Susco

Rigging / Creatures VFX Supervisor

Roma

Scheda in fase di Aggiornamento

Fernando Luceri

SAMSUNG

Fernando Luceri

3D Generalist

Martano
Fernando Luceri, classe 1968, si occupa di effetti speciali fin da prima dell’avvento del computer  nel settore. Per questo il suo approccio alla computer grafica è finalizzato soprattutto a piegare la fredda tecnologia alle esigenze degli artisti.

Nel 2001 realizza un cortometraggio completamente in 3d nel quale si occupa anche del soggetto della regia e del montaggio. Il cortometraggio vince diversi premi fra cui il “hi pro digital animation art”  al concorso “TDK AVID image plasma”.

Seguono molti lavori in spot e film importanti. Collabora con Sergio Stivaletti per l’inserimento di strumenti Open source nella pipeline produttiva di effetti speciali per film. Collabora con l’università di informatica di Catania nella quale ha tenuto diverse lezioni di computer Animation. Ha tenuto due workshop di Computer animation con software open Source durante la view conference del 2009 e 2010.

Nel 2012 gira il video de “ la Ghigliottina”  per Caparezza. Il video ha ottenuto le nomination per miglior soggetto, miglior regia e miglior fotografia ed è risultato vincitore per il miglior montaggio al PIVI premio italiano videoclip indipendenti.

La sua capacità di utilizzare gli effetti speciali in modo sempre nuovo e creativo lo porterà a scrivere e dirigere alcuni fra i migliori Lyrics video ( video musicali realizzati attraverso la visualizzazione del testo della canzone)  mai prodotti per artisti del calibro di Eros Ramazzotti, Paolo Conte, Carmen Consoli, Daniele Silvestri e lo stesso Caparezza.

Francesco Panzieri

Francesco-Panzieri

Francesco Panzieri

Visual Effects Supervisor / Lead-Senior Compositing Artist

Pescara / Santa Monica (California)

Nato a Pescara (PE) nel 1985, ho nutrito fin da piccolo una speciale ammirazione per opere cinematografiche in grado di coinvolgere e trasportare il pubblico al centro di una storia avvincente attraverso immagini accattivanti.

Il lavoro dei più grandi registi, direttori della fotografia, supervisori e creatori di effetti speciali, mi ha fortemente motivato a voler saperne di più su quell’intrigo filmico, ed in definitiva nell’essere in grado di possedere le conoscenze necessarie per diventare un esperto nel creare quella stessa magia ed ispirare le generazioni del futuro.

Parallelamente, passatempi come videogiochi, fotografia, home-entertainment, informatica e nuove tecnologie, mi hanno fatto apprezzare il computer come un dispositivo ideale per la perfetta fusione di tutti quegli elementi, vale a dire uno strumento per la narrazione visiva.

La sinergia tra l’attrazione per il digitale e la passione per il cinema mi ha portato ad attendere il corso di studi presso l’Accademia dell’Immagine a L’Aquila (AQ), dove ho avuto la fortuna di studiare ed apprendere da molti professionisti italiani ed internazionali di talento. Successivamente, mi sono trasferito a New York City per padroneggiare l’arte del 3D e degli effetti visivi alla New York Film Academy.

Risiedo in California, dove lavoro nell’Entertainment americano da più di un decennio. Nel corso della mia carriera, ho avuto l’onore di collezionare molte opportunità professionali per le quali sono profondamente grato. Alcune delle mie collaborazioni più’ significative includono:

– con J.J. Abrams, su “Star Wars: Il Risveglio della Forza” (candidato al premio Oscar 2016 per gli effetti visivi) presso il team in-house di Bad Robot Productions

– con Victoria Alonso e Kevin Feige, su “Spider-Man: Homecoming” presso il team in-house dei Marvel Studios

– con gli storici studios Digital Domain, su diversi blockbusters, tra cui “Avengers: Infinity War” (candidato al premio Oscar 2019 per gli effetti visivi), sul quale mi sono occupato di sviluppare il look del malvagio Thanos per la battaglia finale su Wakanda, e del compositing su una serie di entusiasmanti tagli, incluso quello del fatidico schiocco delle dita che spazza via meta’ dell’universo

– con Luma Pictures, sul nono film del visionario Quentin Tarantino, “C’era Una Volta A Hollywood”, girato su pellicola 35 millimetri, i cui effetti visivi includono molte miniature a cura di uno dei pionieri del settore, John Dykstra.

Gran parte della mia carriera in effetti visivi si concentra su digital compositing e supervisione per lungometraggi, serie televisive, video musicali e progetti pubblicitari; nello specifico, la creazione di effetti speciali e visivi foto-realistici e la perfetta integrazione finale degli stessi, aggiungendo sempre un tocco di significato emotivo.

Tendo ad apprezzare particolarmente l’integrazione di computer grafica in sequenze live-action e compositing di green-screen & blue-screen, tuttavia la mia carriera mi ha portato a affrontare letteralmente ogni tipo di sfida come cambi di velocità complicati, rimozioni digitali impegnative, ricostruzioni di riprese da proiezioni di fotocamere, tagliare insieme più riprese per crearne una sola, invecchiamento/svecchiamento di un attore, o semplicemente tagli o sequenze che spingono i limiti del tempo e delle risorse disponibili. Inoltre, ho avuto il piacere di collaborare in diverse occasioni allo sviluppo del look e del concetto di un’idea, a stretto contatto con registi e supervisori per la ricerca e la visualizzazione di aspetti importanti della storia.

Nel 2016, il governo americano mi ha concesso l’autorizzazione alla residenza permanente (Green Card) negli Stati Uniti per il conseguimento di abilità artistiche e professionali di rilievo (EB-1A). Considero questo riconoscimento uno dei miei più significativi traguardi raggiunti, per il quale sono oltremodo riconoscente.

Sono membro della Academy of Television Arts & Sciences, della Visual Effects Society e dell’Associazione Effetti Visivi.

 

Nel tempo libero, mi trovo ad esplorare altre piacevoli esperienze, preferibilmente digitali o interattive, che si tratti di fiere di computer grafica, spettacoli di intrattenimento, o parchi tematici. Amo spendere le giornate di sole in sella alla mia moto alla ricerca di nuovi posti da scoprire lungo la costa Pacifica, che siano insenature, parchi naturali o ristoranti di pesce. Inoltre, sono un fedele tifoso del Milan.

Paolo Emilio Selva

paoloemilioselva

Paolo Emilio Selva

Software Engineering

Roma / Wellington, New Zeland

As Head of Software Engineering, Paolo is a driving force behind the ever-evolving technology and innovation at Weta Digital.

Since joining Weta in 2008, Paolo has been instrumental in the development of many of Weta’s key technologies. His favorite accomplishment is the development of TopoCloud (a set of specific tools used to create solutions in one of Weta’s ray-tracing systems PantaRay). Paolo’s solutions enabled high-performance computing that greatly optimised the delivery of large, complex shows like The Adventures of Tintin, Dawn of the Planet of the Apes, The Jungle Book and The BFG.

Paolo and his team delivered new tools for Guardians of the Galaxy Vol. 2, which enabled artists to create high-resolution geometry for the fractal-spires inside planet Ego, and to dress large environments.

He and his team also improved their plant growth tool Lumberjack for War for the Planet of the Apes by implementing Totara – a tool that procedurally grows entire naturalistic forests by adhering to the same growth principles found in nature.

Roberto Baldassari

1910426_1174949183905_4323126_n

Roberto Baldassari

Motion Graphics e VFX

Mantova

Roberto Baldassari (Mantova, 6 dicembre 1964) dopo la maturità artistica ha frequentato l’Istituto Europeo di Design di Milano e nel 1987 ha partecipato al corso di cinema dalla Scuola Europea di Teatro Cinema e Scrittura – Comuna Baires di Milano.

Nei primi anni di attività si è diviso tra la professione di designer grafico e quella di sceneggiatore e regista per video aziendali, istituzionali, didattici e pubblicitari.

Come sceneggiatore ha collaborato con la “Central Productions” di Milano alla realizzazione di video musicali e con “Diaviva Film” di Reggio Emilia e TVKey di Firenze all’ideazione di filmati pubblicitari a soggetto.

Dal 1995 al 1997 si è dedicato a tempo pieno alla realizzazione di sceneggiature interattive, dialoghi e regia di prodotti multimediali su CDRom. Tra i progetti ai quali ha collaborato c’è il CDRom “Wolfgang il cyberlupo” per Mondadori New Media (primo premio al MediArtTech di Firenze nel 1996) e le avventure interattive di “Alf Jonathan” per la società milanese di multimedia Allos.

Dal 2000 realizza motion graphics e si occupa di ideazione, montaggio e post produzione di sigle televisive, spot pubblicitari, video musicali, documentari e corporate video.

 

Negli ultimi anni lavora nel campo degli effetti visivi (compositing, matte painting, object removal, 2D e 3d animation) in produzioni televisive e cinematografiche per Casanova Multimedia, Rai Fiction, PayperMoon Italia, Rodeo Drive, Ciao Ragazzi, L’Altrofilm, Fondazione Zeffirelli e altre importanti società di produzione.

Fabio Bertozzi

Fabio_Bertozzi

Fabio Bertozzi

3D Generalist

Milano

Fabio è un 3d generalist con una fervente passione per il compositing e le simulazioni particellari. La sua esperienza da Art Director nel settore advertising gli ha permesso di approcciarsi alle produzioni con occhio creativo e critico.

Parmigiano, si trasferisce a Milano per lavorare come freelance vfx artist supervisionando la produzione di spot televisivi, short films, videoclip e game trailers.

Ha collaborato con Sky, Jeep, Armani, Skoda, Fiat, Samsung, Franco Panini Editore e molti altri.

Nome Cognome

donato_casale

Donato Casale

Founder Octopost – Colorist/Digital Intermediate

Bari

Dopo il conseguimento di una laurea in Biotecnologie Farmaceutiche, decide di abbandonare la ricerca e approfondire la sua passione per il cinema e la post produzione.

Inizia come compositor in una televisione locale per poi trasferirsi dopo pochi mesi a Milano dove inizia la sua specializzazione in correzione colore ed a lavorare come colorist assistant.
Prosegue la sua specializzazione a Londra presso la neo nata ICA – International Colorist Academy, torna a Milano ed entra in RUMBLEFISH VFX.

Qui vi inizia come Dailies Colorist su Nucoda Fuse per poi passare rapidamente alla gestione del Digital Intermediate occupandosi della digitalizzazione via ARRI SCAN e controllo di pellicole 35mm per feature film come “Antonia” di Ferdinando Cito Filomarino, trailer come “A Bigger Splash” di Luca Guadagnino e restauro di pellicole minori.
In poco tempo passa da assistente a colorist di ruolo specializzandosi con Nucoda Film Master e firma il suo primo feature film “Torneranno i Prati” di Ermanno Olmi che otterrà una candidatura ai David di Donatello sia per la Fotografia che per i Visual Effects.

Negli anni seguenti firmerà diversi film e pubblicità e verrà coinvolto nella digitalizzazione, nel restauro digitale e nel restauro del colore di capolavori come “Giulietta degli Spiriti” di Federico Fellini, “La Terrazza” di Ettore Scola e lo spot “Barilla – il lavoro continua” di Wim Wenders e Alessandro Baricco.

Nell’aprile 2016 entra a far parte della prima guild internazionale di colorist: CSI – COLORIST SOCIETY INTERNATIONAL in qualità di Full Member, torna a Bari e l’anno successivo costituisce OCTOPOST insieme a Francesca Valentini e Renato Minichelli.

Duccio Lucchesi

Duccio Lucchesi

Duccio Lucchesi

Compositor

Lucca

Duccio Lucchesi nasce a Lucca il 18/05/1987, dove cresce e vive tutt’oggi .

Segue le orme del nonno e della madre intraprendendo la carriera di fotografo, studiando come autodidatta. Nel 2011 si trasferisce per 5 anni a Bangkok ma la passione per la fotografia e il compositing lo fanno tornare in Italia. Inizia a collaborare per diverse agenzie pubblicitarie, documentarie e lavora ad alcune istallazioni museali .

Nel 2018 decide di specializzarsi nel compositing e quindi si frequentare un corso avanzato in Nuke con Victor Perez.