AVFX_FFF_VFX_DNA.jpg

AVFX al FFF - VFX DNA

Sabato 11 Dicembre 2021 all'Auditorium del DAMSlab di Bologna, durante la XXI edizione del Future Film Festival, si è svolta una serie di incontri organizzati da AVFX dedicati agli Effetti Visivi made in Italy, dal titolo VFX DNA.

Era da Gennaio 2020, dalla seconda edizione del Festival degli Effetti Visivi alla Casa del Cinema di Roma, che l'Associazione Effetti Visivi non organizzava un evento in presenza.
La collaborazione con il Future Film Festival è stata l’occasione ideale per tornare a parlare di VFX
all’interno di un Festival che da sempre ha riservato grande attenzione a questi temi.
Al convegno hanno partecipato professionisti dei VFX che rappresentano alcune delle più interessanti realtà Italiane che si occupano di VFX e che operano in diverse regioni Italiane: 
- Erik Caretta e Giacomo Talamini di Hive Division hanno presentato le loro soluzioni per gli In-camera VFX e la Virtual Production
- Diego Panadisi, fondatore di Why Worry Production, ha raccontato il percorso che li ha portati a lavorare anche per grandi blockbuster americani
- Alessio Bertotti e Filippo Robino, fondatori di Alps Studios, hanno presentato la loro carriera professionale in alcuni studi internazionali di effetti visivi e la genesi dello studio di VFX a Torino
- Fabio Cerrito, Head VFX di Frame by Frame a Roma, ha mostrato alcuni degli ultimi lavori che hanno permesso a Frame di crescere in modo esponenziale
- Simone Silvestri e Vito Picchinenna di Palantir Digital hanno proiettato in anteprima assoluta il making of dell'attesissimo film "Diabolik" dei Manetti Bros.
- Stefano Leoni e Elisabetta Rocca di EDI hanno presentato, anch'essi in anteprima mondiale, il dietro le quinte dell'incredibile lavoro fatto per i VFX del film "Freaks Out" di Gabriele Mainetti.

Questo fitto programma ci ha permesso di avere una buona visione dello stato dell'arte e del mercato degli Effetti Visivi made in Italy.
E' emerso che, se da una parte stiamo ancora cercando di uscire da un periodo in cui il Covid ha impattato in modo terribile anche nel mondo del cinema, soprattutto per quanto riguarda la distribuzione nelle sale cinematografiche, dall'altra la pandemia ha contribuito al consolidamento della crescita delle piattaforme che distribuiscono contenuti attraverso la rete.
La guerra mondiale tra le piattaforme di streaming come Netflix, Amazon Prime Video, Disney+, AppleTV (in tutto più di un miliardo di abbonati), senza dimenticare i competitor più classici come SKY e le TV generaliste, ha creato una sempre maggiore domanda di nuovi contenuti, tutti nel tentativo di replicare successi globali come "La Casa di Carta" o l’ultima serie Coreana “Squid-Games”.

Considerando che ognuno di questi contenuti non può fare a meno dell'apporto degli Effetti Visivi, è semplice affermare come questo sia un momento di grande crescita per questo settore.
E' ormai maturo il momento in cui anche l'Italia giochi la sua parte nel mercato globale dei VFX, ed è molto importante il fatto che tutti i partecipanti al convegno si siano dichiarati disponibili ad unire le forze per far si che anche i progetti internazionali più importanti possano arrivare nel nostro paese.